due posti di specialista di vigilanza urbana, categoria D1 presso Comune di Campobasso

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
2
Scadenza: 
26/04/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

COMUNE DI CAMPOBASSO CONCORSO Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di due posti di specialista di vigilanza urbana, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato, di cui un posto riservato al personale delle Forze armate e un posto al personale interno.

Requisiti: 
(Requisiti generali per l’ammissione) 1. Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7.2.1999, n. 174; b) età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle vigenti disposizioni di legge per il collocamento a riposo; c) godimento dei diritti civili e politici; d) non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero sia stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico, ai sensi dell'art. 127, I comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10/01/57 n. 3; e) non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione; f) idoneità psicofisica all'impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale del posto messo a concorso. L’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica i candidati vincitori prima dell’immissione in servizio in base alla vigente normativa; g) possesso della patente di guida categoria B; h) possesso dei requisiti previsti dall’art. 5, comma 2, della Legge n. 65/1986, ai fini del conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza; i) non essere stato riconosciuto “obiettore di coscienza” ai sensi del D.Lgs. n. 66/2010, salvo rinuncia allo status secondo quanto previsto dall’art. 636 della medesima normativa; Ai sensi dell’art. 3, comma 4, della Legge n. 68/99 non possono partecipare i candidati in condizione di disabilità in quanto trattasi di servizi non amministrativi. (Requisiti culturali) 1. Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso del seguente titolo di studio: - Laurea di primo livello (L) in scienze dei servizi giuridici, scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, scienze dell’economia e della gestione aziendale, scienze politiche e delle relazioni internazionali, sociologia; - Laurea Specialistica/Magistrale (LS/LM) in giurisprudenza, scienze dell’economia, scienze della politica, scienze delle pubbliche amministrazioni, economico-aziendali, in sociologia e ricerca sociale; - Diploma di laurea (DL) conseguito con il vecchio ordinamento universitario in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche o Sociologia. Sono ammessi titoli di studio equipollenti, purchè l’equipollenza risulti da atti o provvedimenti normativi. 2. Qualora il candidato possegga una laurea equipollente a quelle indicate al comma 1, dovrà indicare il riferimento normativo (decreto ministeriale/decreto interministeriale o legge) ai sensi del quale è riconosciuta l'equipollenza. In caso di mancata indicazione il candidato che sia stato invitato a regolarizzare la domanda entro un termine non superiore a quindici giorni e che non vi abbia provveduto entro il termine indicato dall’Amministrazione è definitivamente escluso dalla procedura selettiva; 3. Nel caso in cui il titolo di studio non sia stato conseguito in Italia, il candidato dovrà allegare alla domanda di partecipazione, a pena di esclusione, idonea documentazione comprovante il riconoscimento del titolo dalla Repubblica Italiana, quale titolo di studio di pari valore ed equipollente rispetto a uno dei titoli di studio richiesti per l'ammissione. 4. Conoscenza di una lingua straniera da scegliere tra inglese e francese. 5. Conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche di generale e diffuso utilizzo. 6. I requisiti prescritti (artt. 3 e 4) nonché i titoli valutabili ai sensi del successivo art. 9 devono essere posseduti alla scadenza del termine stabilito dal bando di concorso. 7. La domanda di partecipazione al concorso deve essere sottoscritta dall'aspirante candidato, a pena di esclusione. 8. Per difetto dei requisiti può essere disposta, in qualsiasi momento, l’esclusione dal concorso con atto motivato del Dirigente del Settore Risorse Umane.
Dove va spedita la domanda: 
Le domande di partecipazione al concorso dovranno pervenire al Comune di Campobasso entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», a scelta secondo le seguenti modalita': a) purche' l'autore sia identificato ai sensi dell'art. 65, decreto legislativo n. 82/2005 (Codice dell'amministrazione digitale), tramite l'utenza personale di posta elettronica certificata (PEC) del candidato, che garantisce anche l'identificazione dello stesso, esclusivamente all'indirizzo: comune.campobasso.protocollo@pec.it avendo cura di inviare scansione della domanda firmata, del documento di identita' in corso di validita' e di tutta la documentazione richiesta in formato pdf. L'Amministrazione, qualora l'istanza di ammissione al concorso sia pervenuta tramite PEC e' autorizzata ad utilizzare, per ogni comunicazione, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilita' degli atti trasmessi da parte dell'istante (candidato). Non saranno prese in considerazione le domande spedite da caselle di posta non certificata o da caselle di posta certificata non intestate al candidato; b) a mezzo raccomandata A.R. indirizzata al Comune di Campobasso - Servizio protocollo generale - piazza Vittorio Emanuele II n. 29 - CAP 86100. La busta contenente la domanda di ammissione al concorso deve riportare sulla facciata in cui e' scritto l'indirizzo l'indicazione «Contiene domanda per concorso a n. 2 posti di specialista di vigilanza urbana».
Contatta l'ente: 
Per ulteriori informazioni collegarsi al sito www.comune.campobasso.it - Sezione Concorsi - per scaricare la versione integrale del bando.
Prove d'esame: 
1. Le prove concorsuali sono finalizzate a verificare le conoscenze teoriche e specialistiche sulle materie oggetto del concorso nonché le competenze attitudinali e organizzative dei candidati. Più precisamente le prove selettive consisteranno in due prove scritte, di cui una a contenuto teorico-pratico e in una prova orale. La 1^ prova scritta, vertente sulle materie del programma d’esame, sarà a contenuto teorico dottrinale e potrà consistere nella stesura di un elaborato vertente su tematiche attinenti le conoscenze richieste per l’esercizio del ruolo oppure nella redazione di risposte sintetiche ad uno o più quesiti sulle medesime materie. La 2^ prova scritta sarà a contenuto teorico-pratico, vertente sull’accertamento delle capacità del candidato di applicare le conoscenze teoriche alle situazioni di lavoro nell’ambito dell’Ente, dell’attitudine al ruolo e del possesso delle caratteristiche di capacità di analisi e di riflessione critica richieste. La prova orale consisterà in un colloquio individuale che avrà lo scopo di verificare la conoscenza delle materie del programma d’esame, come sotto individuate. In sede di prova orale verrà accertata, inoltre, la conoscenza di una lingua straniera (a scelta tra inglese o francese) e la conoscenza degli applicativi informatici più diffusi; a tale scopo, alla Commissione di concorso potranno essere aggregati membri aggiunti. PROGRAMMA D’ESAME: Ordinamento degli Enti Locali; Diritto amministrativo e costituzionale; Lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni e cenni in materia di sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro; Diritto penale e procedura penale con particolare riferimento alle attività di polizia giudiziaria; Codice della strada e relativo regolamento di esecuzione; Sistema sanzionatorio amministrativo; Servizi e funzioni di polizia locale; Elementi di legislazione urbanistica, ambientale, commercio e pubblici esercizi.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente