2 posti di istruttore tecnico al Comune di Canzano

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
2
Scadenza: 
13/05/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

Concorso pubblico, per soli titoli ed esami, per la copertura a tempo parziale dodici ore ed indeterminato, di due posti di istruttore tecnico, categoria C1, di cui uno riservato prioritariamente ai volontari delle Forze armate. (GU n.30 del 13-04-2018)

Requisiti: 
 cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell'Unione Europea; i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea, nonché coloro rientranti nelle previsioni di cui all’articolo 38 del D.Lgs. 165/2001, devono essere in possesso dei seguenti requisiti, in aggiunta ai requisiti richiesti ai cittadini della Repubblica: o godimento dei diritti politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza; o adeguata conoscenza della lingua italiana da accertarsi in sede di colloquio;  godimento dei diritti politici;  non aver compiuto i 65 anni di età quale limite ordinamentale applicabile nel pubblico impiego;  essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e di quelli relativi al servizio militare ove prescritti;  non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludano, secondo le leggi vigenti, dalla nomina agli impieghi presso gli enti locali e la Pubblica Amministrazione;  non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione a seguito di procedimento disciplinare o dispensati dalla stessa per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti ai sensi della normativa vigente o licenziati per le medesime cause;  essere fisicamente idoneo all’impiego. Il Comune ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i candidati in base alla normativa vigente; sono fatti salvi gli accertamenti preventivi di cui al D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81. Requisiti specifici - diploma di Geometra oppure - diploma di laurea (ordinamento previgente al DM 509/99) in “Architettura” o titolo equipollente oppure - diploma di laurea (ordinamento previgente al DM 509/99) in “Ingegneria civile” o in “Ingegneria edile” o, infine, in “Ingegneria per l’ambiente e il territorio” o titolo equipollente
Dove va spedita la domanda: 
Comune di Canzano – Via Garibaldi, n. 15 - 64020 Canzano (TE) PEC protocollo@pec.comune.canzano.te.it
Contatta l'ente: 
Ufficio del Personale – sig.ra Carolina Capitanio – telefono 0861.555128 – fax 0861.555798 – mail: protocollo@pec.comune.canzano.te.it www.comune.canzano.te.it
Prove d'esame: 
Eventuale prova preselettiva. 1° prova La prova scritta teorica è volta ad accertare il possesso delle competenze e cognizioni proprie della professionalità ricercata e potrà consistere nella redazione di un elaborato oppure da più quesiti a risposta sintetica sugli argomenti previsti per la prova orale. 2° prova La prova scritta teorico-pratica, in applicazione delle nozioni teoriche possedute, potrà consistere nella redazione di un elaborato, di un progetto, nella formazione di schemi di uno o più atti amministrativi o tecnici oppure da più quesiti a risposta sintetica sugli argomenti previsti per la prova orale. Nel corso delle prove scritte potranno essere consultati soltanto testi di legge non commentati e dizionari, se ammessi dalla Commissione esaminatrice; nel corso dell’eventuale prova preselettiva non sarà consentita la consultazione di testi di legge, manuali e/o appunti di alcun genere. La violazione della presente disposizione potrà comportare l’immediata esclusione del candidato dalla prova. --- Prova pratica La prova pratica tende ad accertare la professionalità dei candidati e la loro conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, ai sensi dell’art. 37 D. Lgs. 165/2001 così come modificato dal D. Lgs. 75/2017. Riguardo alla prova pratica non sarà attribuito un punteggio, ma esclusivamente un giudizio di idoneità/inidoneità. La valutazione di inidoneità determinerà il mancato superamento della prova, con conseguente esclusione dalla graduatoria di merito. Prova orale Consiste in un colloquio sul diritto amministrativo e sulle materie di competenza dell’Ufficio Tecnico ed in particolare sulle seguenti materie: 1. Ordinamento e normativa degli enti locali e più specificamente Decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267; 2. Elementi di diritto costituzionale, amministrativo, civile e penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione ed a quelli propri dei Pubblici Ufficiali ed esercenti di Pubblico Servizio, alla documentazione amministrativa, al diritto di accesso agli atti e alla tutela della privacy; 3. Normativa sull’emergenza sismica e in materia di protezione civile; 4. Normativa in materia di espropriazioni; 5. Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 380/2001); 6. Normativa sugli appalti ed in particolare Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016); 7. Beni culturali e paesaggio D.Lgs. 42/04; 8. Diritto dell’ambiente; 9. Gestione SUAP e SUE; 10. Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; 11. Normativa regionale nelle materie di competenza; 12. Lingua inglese; 13. Conoscenza e uso delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse. La prova orale si intende superata ove il concorrente abbia conseguito una votazione non inferiore ai 21/30.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente