2 posti di istruttore direttivo amministrativo al Comune di Carmignano

Posti disponibili: 
2
Scadenza: 
21/05/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di due posti, a tempo pieno ed indeterminato, di istruttore direttivo amministrativo, categoria D1, area amministrativa, di cui il 50% riservato al personale interno. (GU n.32 del 20-04-2018)

Requisiti: 
Per essere ammessi al concorso, i candidati devono possedere i seguenti requisiti: 1. titolo di studio: diploma di laurea vecchio ordinamento (DL) o diploma di laurea magistrale (LM – DM 270/04) o diploma di laurea specialistica (LS - DM 509/99) o diploma di laurea triennale (DM 509/99); 2. cittadinanza italiana: Tale requisito non è richiesto per soggetti appartenenti ad uno degli Stati membri dell'Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7/02/1994 n. 174 (G.U. 15/03/94 , n. 61); 3. età non inferiore ai 18 (diciotto ) anni; 4. godimento dei diritti civili e politici; 5. non aver riportato condanne penali e non aver precedenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione; 6. non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo; 7. non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso la Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;. 8. aver adempiuto agli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985, ai sensi dell’art. 1 della L. 23/08/2004 n. 226; 9. Possesso della patente B; 10. idoneità fisica all’impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale dei posti messi a concorso che l’Amministrazione si riserva di accertare ai sensi della normativa vigente, fatta salva la tutela per i portatori di handicap di cui alla legge 104/1992. Ai sensi dell'art. 3 del D.P.C.M. 7/02/1994 n. 174, i cittadini degli stati membri dell'Unione Europea devono possedere, ai fini dell'accesso ai posti della Pubblica Amministrazione, i seguenti requisiti: 1. godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza e provenienza; 2. essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della Cittadinanza Italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i Cittadini della Repubblica; 3. avere adeguata conoscenza della lingua Italiana. 4. essere in possesso del titolo di studio richiesto oppure del titolo di studio conseguito all’estero per il quale sia stata dichiarata, dall’autorità competente, l’equipollenza con il titolo di studio richiesto.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di ammissione al concorso pubblico, redatta in carta semplice, deve essere indirizzata al Comune di Carmignano, la stessa potrà essere inoltrata tramite fax al n. 055/8750226, tramite p.e.c. all’indirizzo comune.carmignano@postacert.toscana.it, oppure consegnata a mano all’Ufficio Protocollo in orario d’ufficio.
Contatta l'ente: 
Servizio Personale di questo Comune (tel. 055/8750207) negli orari d’ufficio. www.comune.carmignano.po.it
Prove d'esame: 
Prova di preselezione. 1. Le prove d’esame tenderanno ad accertare il possesso delle competenze richieste per lo svolgimento delle mansioni proprie della posizione da ricoprire, oltre che il grado di conoscenza delle materie oggetto d’esame, nonché, eventualmente, la capacità di risolvere casi concreti. 2. Esse consisteranno in una prova scritta teorica, una prova scritta-pratica ed una prova orale volte all’accertamento del grado di conoscenza dei candidati, sulle seguenti materie: - elementi di diritto costituzionale; - elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa sugli atti amministrativi, procedimento amministrativo e diritto d’accesso ai documenti amministrativi; - ordinamento degli enti locali (Dlgs 267/2000 e ss.mm.ii.); - reati contro la pubblica amministrazione; - ordinamento del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni; normativa in materia di appalti e contratti; procedure di acquisto beni, servizi e forniture, con particolare riguardo al codice dei contratti pubblici (Dlgs. 50/2016 e s.m.i.); - accesso civico ed obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni (Dlgs. 33/2013); - normativa in materia di prevenzione e repressione della corruzione (L. 190/2012); - responsabilità civile, penale e contabile di amministratori e pubblici dipendenti; - disciplina per la sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/2008); - codice di comportamento, diritti e doveri dei pubblici dipendenti; - accesso agli atti (L. 241/1990 e ss.mm.ii.) a) La prova scritta teorica consisterà nella redazione di un elaborato ovvero di una serie di quesiti a risposta sintetica e/o a risposta multipla sulle materie indicate in precedenza. b) La prova scritta pratica consisterà nella redazione di un atto amministrativo e/o di una relazione e/o di un provvedimento e/o di altro elaborato riferito alla risoluzione di un problema e/o caso pratico sottoposto al candidato su una delle seguenti materie: procedure di acquisto beni, servizi e forniture (Dlgs. 50/2016 e s.m.i.); servizi pubblici locali; interventi e servizi sociali; servizi culturali e sportivi; gestione giuridica ed economica del patrimonio culturale (biblioteche, musei e siti archeologici). c) La prova orale consisterà in un colloquio sulle materie delle prove scritte. Nell’ambito della prova orale la Commissione accerta, con il supporto di componenti aggiunti o con testi e quesiti predeterminati nella soluzione, l’accertamento della conoscenza della lingua inglese o francese e dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente