Come impostare i valori di preferenza in Gconf sistema utilizzato da GNOME per la configurazione del desktop e delle applicazio

gconf_thumb1.jpg GConf è un sistema utilizzato da GNOME per memorizzare le impostazioni di configurazione per il desktop e le applicazioni. I cambiamenti sono controllati da un demone, GConfd. Il database di GConf utilizza un sistema di directory e file XML, memorizzati nella directory ~/.gconf. GConf può utilizzare altri sistemi per memorizzare le configurazioni, come un server database. L'applicazione Gconf-editor permette agli utenti più avanzati di modificare le configurazioni a mano. GConf semplifica l'amministrazione delle preferenze per gli utenti dello GNOME Desktop. GConf consente agli amministratori di sistema di: * Impostare valori vincolanti di particolari prefererenze per tutti gli utenti. In questo modo gli amministratori di sistema possono controllare quali utenti possano aggiornare particolari preferenze. * Impostare valori predefiniti di particolari preferenze per tutti gli utenti. * Usare i valori suggeriti di preferenze, che sono specificati nei file di definizione delle preferenze. * Leggere la documentazione di ogni preferenza.

Scritto da Hugo, il 08-09-2010
LinkConsiglia

Ubuntu Tweak strumento di grande utilità per configurare e personalizzare Ubuntu.

ubuntu tweak_053.jpg Ubuntu Tweak è una applicazione per configurare Ubuntu in modo facile per tutti. Fornisce molte opzioni utili per il sistema e il desktop che non sono disponibili nell'ambiente predefinito. Ubuntu Tweak è un software Open Source che permette di personalizzare in maniera semplice ed intuitiva la distribuzione Ubuntu. Ubuntu Tweak mette a disposizione un'interfaccia grafica pulita ed essenziale grazie alla quale è possibile modificare le opzioni di avvio di Ubuntu, il comportamento di Nautilus, alcuni aspetti relativi alla sicurezza ed altro molto ancora. Attualmente questo software libero è ancora in fase di pieno sviluppo e funziona esclusivamente sotto Ubuntu. Funzionalità di Ubuntu Tweak. * GNOME Session Control * Possibilità di Mostrare/Nascondere e Modificare lo Splash Screen * MOstrare/Nascondere le icone del desktop o i volumi montati * Mostrare/Nascondere/Rinominare le icone Computer, Home, Cestino e Network * Utilizzare la propria Home directory come Desktop * Impostare Compiz Fusion, Screen Edge e gli effetti delle finestre * GNOME Panel Setting * Advanced Power Management Settings. * System Security Settings. Le sue caratteristiche principali sono: * modifica di opzioni utili del desktop e del sistema non accessibili dall'ambiente di default * pulizia dei pacchetti di istallazione per liberare spazio dal disco * installare/aggiornare nuove applicazioni anche di terze-parti oltre a quelle contenute nei repositiry di Ubuntu * creare/configurare modelli di file e collegamenti agli script

Ubuntu Tweak strumento di grande utilità per configurare e personalizzare Ubuntu.

UbuntuTweak.png Ubuntu Tweak è una applicazione per configurare Ubuntu in modo facile per tutti. Fornisce molte opzioni utili per il sistema e il desktop che non sono disponibili nell'ambiente predefinito. Ubuntu Tweak è un software Open Source che permette di personalizzare in maniera semplice ed intuitiva la distribuzione Ubuntu. Ubuntu Tweak mette a disposizione un'interfaccia grafica pulita ed essenziale grazie alla quale è possibile modificare le opzioni di avvio di Ubuntu, il comportamento di Nautilus, alcuni aspetti relativi alla sicurezza ed altro molto ancora. Attualmente questo software libero è ancora in fase di pieno sviluppo e funziona esclusivamente sotto Ubuntu. Funzionalità di Ubuntu Tweak. * GNOME Session Control * Possibilità di Mostrare/Nascondere e Modificare lo Splash Screen * MOstrare/Nascondere le icone del desktop o i volumi montati * Mostrare/Nascondere/Rinominare le icone Computer, Home, Cestino e Network * Utilizzare la propria Home directory come Desktop * Impostare Compiz Fusion, Screen Edge e gli effetti delle finestre * GNOME Panel Setting * Advanced Power Management Settings. * System Security Settings. Le sue caratteristiche principali sono: * modifica di opzioni utili del desktop e del sistema non accessibili dall'ambiente di default * pulizia dei pacchetti di istallazione per liberare spazio dal disco * installare/aggiornare nuove applicazioni anche di terze-parti oltre a quelle contenute nei repositiry di Ubuntu * creare/configurare modelli di file e collegamenti agli script

Scritto da reubuntu, il 24-05-2010
LinkConsiglia

Personalizzare il desktop con Ubuntu Tweak. Supporto per la versione 10.04 Lucid Lynx.

ubuntu-tweak-051-00.png Personalizzare alcuni aspetti di GNOME può essere poco immediato, soprattutto se a dover compiere l’operazione è un neofita dell’ambiente o se le opzioni che ci interessano non sono modificabili tramite l’interfaccia grafica ( lo splash screen è un esempio di questo tipo di problema ). Tutti quelli che volessero tenersi alla larga da GConf o da file di configurazione apprezzeranno Ubuntu Tweak, uno strumento che permette di modificare diversi aspetti del sistema ( anche quelli non legati a GNOME ): lo splashscreen, le icone sul desktop e il comportamento di Metacity, Compiz e Nautilus sono solo alcuni dei parametri personalizzabili ( elenco completo ).

Come impostare i valori di preferenza in Gconf sistema utilizzato da GNOME per la configurazione del desktop e delle applicazion

GConf è un sistema utilizzato da GNOME per memorizzare le impostazioni di configurazione per il desktop e le applicazioni. I cambiamenti sono controllati da un demone, GConfd. Il database di GConf utilizza un sistema di directory e file XML, memorizzati nella directory ~/.gconf. GConf può utilizzare altri sistemi per memorizzare le configurazioni, come un server database. L'applicazione Gconf-editor permette agli utenti più avanzati di modificare le configurazioni a mano. GConf semplifica l'amministrazione delle preferenze per gli utenti dello GNOME Desktop. GConf consente agli amministratori di sistema di: * Impostare valori vincolanti di particolari prefererenze per tutti gli utenti. In questo modo gli amministratori di sistema possono controllare quali utenti possano aggiornare particolari preferenze. * Impostare valori predefiniti di particolari preferenze per tutti gli utenti. * Usare i valori suggeriti di preferenze, che sono specificati nei file di definizione delle preferenze. * Leggere la documentazione di ogni preferenza.

Scritto da Hugo, il 28-09-2009
LinkConsiglia

Introduzione a Gconf, sistema utilizzato da GNOME per memorizzare le impostazioni di configurazione per il desktop e le applicaz

gconf.jpg Personalizzazione del menu Introduzione ai menu * Guida per l'amministrazione di sistema dello GNOME Desktop * Personalizzazione dei menu Lo GNOME Desktop implementa i menu in accordo alla specifica dei menu XDG. Supportando tale specifica, in GNOME è possibile: * Personalizzare con facilità la gerarchia dei menu. È possibile modificare un numero limitato di file per personalizzare la gerarchia dei menu. Non è necessario modificare le applicazioni o spostare dei file. * Installare con semplicità le applicazioni. Non è necessario fornire alle applicazioni informazioni sulla gerarchia dei menu all'atto dell'installazione. * Configurare i menu in modo che gli utenti non possano modificarli. I menu dello GNOME Desktop fanno uso dei seguenti componenti: * File definizione menu * File desktop entry * File directory entry File definizione menu I file menu definiscono la gerarchia dei menu usata nella barra dei menu di GNOME. Modificando questi file, è possibile personalizzare i menu per tutti gli utenti o per un singolo utente, in base alla posizione del file applications.menu che si modifica.

Introduzione a Gconf, sistema utilizzato da GNOME per memorizzare le impostazioni di configurazione per il desktop e le applicaz

gconf.jpg Impostare i valori di preferenza È possibile impostare un valore vincolante o un valore predefinito per una chiave. Per cambiare i valori vincolanti di preferenza o i valori predefiniti di preferenza, è necessario che nessun utente stia eseguendo un demone GConf. Assicurarsi quindi che tutti gli utenti abbiano effettuato il logout prima di modificare le loro preferenze. Per impostare un valore vincolante o un valore predefinito per una chiave di preferenza usare il comando gconftool-2 come segue: gconftool-2 --direct \ --config-source sorgente-configurazione \ --type tipo-dati \ --set chiave-preferenzavalue

Introduzione a Gconf, sistema utilizzato da GNOME per memorizzare le impostazioni di configurazione per il desktop e le a

gconf.jpg GConf è un sistema utilizzato da GNOME per memorizzare le impostazioni di configurazione per il desktop e le applicazioni. I cambiamenti sono controllati da un demone, GConfd. Il database di GConf utilizza un sistema di directory e file XML, memorizzati nella directory ~/.gconf. GConf può utilizzare altri sistemi per memorizzare le configurazioni, come un server database. L'applicazione Gconf-editor permette agli utenti più avanzati di modificare le configurazioni a mano. GConf semplifica l'amministrazione delle preferenze per gli utenti dello GNOME Desktop. GConf consente agli amministratori di sistema di: * Impostare valori vincolanti di particolari prefererenze per tutti gli utenti. In questo modo gli amministratori di sistema possono controllare quali utenti possano aggiornare particolari preferenze. * Impostare valori predefiniti di particolari preferenze per tutti gli utenti. * Usare i valori suggeriti di preferenze, che sono specificati nei file di definizione delle preferenze. * Leggere la documentazione di ogni preferenza.

GNOME DO 0.8, ecco le principali novità, come installarlo ed utilizzarlo come dock

Due settimane fa circa, durante il periodo di inattività del blog, è stato rilasciato GNOME Do 0.8, la nuova versione del software che si propone come alternativa Gnu/Linux a QuickSilver. Si tratta di un rilascio molto importante per il progetto, perché aggiunge parecchie nuove funzionalità, ma soprattutto perché allarga il raggio d’azione del software. Da oggi infatti GNOME Do, può anche essere utilizzato in modalità Docky, e cioè come un vero e proprio Dock.

Scorciatorie da tastiera

L'assegnazione di una scorciatoia da tastiera ad un'azione che svolgiamo molto spesso può rivelarsi sempre molto utile. In Gnome è presente una tabella di assegnamento per verificare le combinazioni più note che potete trovare lanciando il comando gnome-keybinding-properties. Qualora volete avviare un comando differente, uno script o un qualsiasi percorso non presente in quella tabella, non è molto intuitivo risolvere la questione. Per ovviare a questo problema basterà mettere mano nel gconf-editor di Gnome. Vediamo come.







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter