Il software libero nelle pubbliche amministrazioni: l’eccezione che diventa la regola

La storia del software libero, o open source, può essere letta in modi differenti: in chiave filosofica, come l’esperienza di un movimento volto a superare la proprietà privata nel mondo informatico, o in un’ottica pragmatica, come l’evolversi di una modalità di realizzazione del software basata sui benefici di un contributo collettivo.

Scritto da LeggiOggi, il 03-09-2012
LinkConsiglia

Dal 12 agosto niente più software proprietari nelle Pubbliche Amministrazioni! Ecco perché...

Il Codice dell’amministrazione digitale lasciava libertà di scelta fra software proprietario e libero, in capo alle P.A. Ora, dal 12 agosto scorso, il nuovo articolo 68 del Codice lascia alle P.A. solo 3 modalità di acquisizione del software: “a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione; b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della pubblica amministrazione; c) software libero o a codice sorgente aperto”. Non si può più scegliere di acquistare sw proprietario

Software Libero anche l'Italia si è Decisa

Con la spending review il Governo vuole ridurre gli sprechi pubblici ed invitò, tutti i cittadini, a dare suggerimenti. Noi demmo il nostro e la favola si è avverata. La Pubblica Amministrazione, grazie alla legge n. 134 del 7-8-2012, dovrà utilizzare software libero od open source. Il software proprietario che prima era la regola, ora diventa l'eccezione. Con tale legge (modifiche urgenti per la crescita del Paese) è stato modificato l'art. 68 del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale - D.Lgs. 82/2005) che disciplina le modalità e le procedure per l’acquisizione di software da parte della Pubblica Amministrazione. Seppure senza certezza, crediamo che in questo cambiamento ci sia del nostro ... continua …

Scritto da martigues, il 01-09-2012
LinkConsiglia

Trento, l'open è legge

Software libero e open source, formati aperti e open data: la provincia di Trento imbocca la strada della trasparenza

Scritto da , il 19-07-2012
LinkConsiglia

Libero (software) e open (data): la Regione Puglia ha detto si!

Approvata la legge regionale, la prima in Italia che integra software libero e opendata

Scritto da LeggiOggi, il 12-07-2012
LinkConsiglia

La Puglia approva il ddl "Norme su software libero, accessibilità dei dati e documenti ed hardware documentato"

La Regione Puglia ha finalmente approvato questa mattina il DDL "Norme su software libero, accessibilità dei dati e documenti ed hardware documentato" che porta la Puglia ad essere una delle Regioni d'Italia all'avanguardia per quanto concerne l'uso di software libero nella Pubblica Amministrazione.

Scritto da , il 11-07-2012
LinkConsiglia

Guida al software libero aziende e privati

Considerato il momento di crisi, ho realizzato questa guida pratica, libera e gratuita che aiuta ad utilizzare in modo semplice, diretto e senza traumi il Software Libero, Open Source e Free. Destinata sia ai privati, quanto alle aziende che potranno ottenere notevoli benefici economici e libertà informatica. Scritta con molta chiarezza, per essere alla portata di tutti. Questo ridurrà notevolmente il bisogno di corsi d'aggiornamento per i dipendenti che potranno, da soli, iniziare ad utilizzare l software libero, grazie alle numerosissime videoguide pratiche ed in italiano che vengono proposte … continua …

Software libero, la Pa risparmierebbe 675 milioni

I miei lettori sanno da tempo l'importanza etica di adottare software libero nell'apparato statale dalle scuole alle università, dai piccoli comuni sino all'amministrazione centrale passando per ogni piccolo ufficio. Accanto ai motivi etici c'è anche un altro valido motivo per passare al software libero ovvero quello economico. Un motivo che in un periodo di ristrettezze economiche come quello che stiamo vivendo non può essere affatto trascurato.

Scritto da , il 11-06-2012
LinkConsiglia

Sesta Conferenza Italiana sul Software Libero ad Ancona il 22 e 23 giugno

il giorno 22 e 23 giugno presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche di Ancona si terrà la sesta conferenza italiana dedicata al software libero.

Scritto da yuri, il 02-06-2012
LinkConsiglia

VI conferenza italiana sul software libero

Fino al 15 aprile è aperta la call for paper per la CONFSL12 - VI conferenza italiana sul sofware libero che si terrà ad Ancona dal 22 al 23 giugno. I temi scelti per quest'anno sono: ricerca e sviluppo, soluzioni, qualità del software, open data e open government, green IT. Per il 21 è prevista la giornata "aspettando la CONFSL" dedicata a workshop sui temi della scuola e della community. Ulteriori informazioni e registrazione newsletter su ...

Scritto da team CONFSL12 , il 28-03-2012
LinkConsiglia







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter