Gollem file manager che permette agli utenti di gestire in maniera più che completa un file system gerarchico.

gollem_logo.png Gollem è un file manager web based che permette agli utenti di gestire in maniera più che completa un file system gerarchico che sia immagazzinato in una varietà di backends come in un database SQL, in un file system reale o server FTP. Il prodotto sviluppato da Horde, un'organizzazione che ha lo scopo di produrre applicazioni open source di alta qualità, utilizza l'Horde MIME_Viewer framerwork per individuare i diversi tipi di file, eseguire l'associazione delle icone ed altre attività. Le novità più importanti di questa ultima versione sono: * Corretti i problemi relativi al file di configurazione XML al fine di mostrare tutti i parametri disponibili per la configurazione eseguita tramite la GUI di configurazione Horde. * Convertiti tutti i template a Horde_Template. * Aggiunto l'highlighting delle righe alla manager page. * Numerosi altri bug fix e miglioramenti.

Scritto da Hugo, il 16-12-2010
LinkConsiglia

Qimo sistema operativo progettato per i bambini, dal codice sorgente di Ubuntu.

qimo2.0.jpeg Il mondo del software libero ci sorprende ogni giorno. Ogni volta si trovano cose affascinanti nella comunità Linux. E Qimo è una di queste. Qimo è un sistema operativo progettato per i bambini. Creato dal codice sorgente di Ubuntu, nasce Qimo con giochi educativi per bambini da 3 anni in su pre-installati. Secondo il suo sito ufficiale, l’interfaccia è stata progettata per essere intuitiva e facile da usare, offre icone grandi per tutti i giochi installati, in modo che i giovani utenti non avranno problemi al momento della decisione dell’attività da avviare. I requisiti minimi per poter beneficiare di questo sistema operativo sono quasi zero, infatti vi basterà avere un PC con 192MB di memoria e 6 GB disponibili sul disco rigido. Senza dubbio una buona occasione per intrattenere i bambini utilizzando software open source. Oltre tutto e pieno di colori. Qimo ha compresa la meravigliosa suite software GCompris, una suite completa di applicazioni create per i bambini da tre a dieci anni, che mira a far capire in modo facile e divertente i concetti di matematica, imparare a riconoscere i colori e suoni, conoscere la geografia dei paesi e così via.

Drupal software opensource nell'ambito dei sistemi di gestione dei contenuti dopo 2 beta rilascia drupal 7.0-rc2

drupal.jpg Drupal è un famoso software opensource nell'ambito dei sistemi di gestione dei contenuti: giusto per dare un'idea si parla di ben 2 milioni di download e circa 250000 siti realizzati con Drupal negli ultimi anni. Un successo indiscutibile a cui si aggiunge anche, per il secondo anno consecutivo, la vittoria del concorso “miglior CMS opensource” indetto dall'azienda Packt Publishing, spesso promotrice di diversi progetti legati al software libero. Tutto è successo il 15 gennaio 2000: il codice sorgente di Drupal 1.0.0 diventava di pubblico dominio sotto licenza free software. Da quel giorno, grazie ai contributi di tutti gli sviluppatori appassionati, Drupal è passato alla storia. Nonostante i progetti opensource tendano a morire giovani, alcuni sopravvivono e godono di ottima salute, e Drupal è uno di questi.

Scritto da Hugo, il 16-12-2010
LinkConsiglia

Software Libero: implicazioni etiche e sociali

logo-assoli.png Domenica 19 dicembre 2010 - Ore 15.00 Roma - CSOA La Strada - Via Passino, 24 L'evento, organizzato da vari gruppi italiani coinvolti nella diffusione del Software Libero e dello sviluppo sociale, vuole essere portatore di una concezione aperta verso il sociale e non settariamente tecnica. Lo scopo è creare uno spazio di dibattito pubblico, anche alla luce delle controversie sollevate recentemente riguardo il Protocollo d'Intesa siglato dalla Regione Puglia con Microsoft. Dalle ore 15 sono in programma interventi da parte di diversi gruppi locali, studenti, docenti, ricercatori, giuristi. Sono stati invitati rappresentanti politici. Alle ore 17 Richard Stallman, fondatore del movimento per il Software Libero, illustrerà la storia del Software Libero dalla sua nascita a oggi, con particolare riferimento alle implicazioni etiche, politiche e sociali di questo tipo di programmi informatici e all'importanza del suo utilizzo in ambito educativo e della Pubblica Amministrazione. La partecipazione non richiede conoscenze di informatica e il discorso del Dott. Stallman sarà assistito da traduzione simultanea all'italiano. L'ingresso è gratuito e aperto a tutti. Sarà possibile seguire l'evento in streaming dal sito di Hipatia. Per ulteriori informazioni: Internet - La notizia sul sito di Hipatia Posta elettronica - info@rms.hipatia.net

Scritto da Daniele, il 15-12-2010
LinkConsiglia

Creare applicazioni integrate di alta qualità per Linux.

linux-logo.jpg Il concetto di user-friendly è spesso erroneamente associato ad una buona GUI (ossia Graphical User Interface, l'interfaccia grafica). Nei fatti, è molto più di questo. In sistemi come Linux (con caratteristiche più "da server"), l'utente giudica quanto è semplice un software principalmente nell'installazione e nella configurazione iniziale. Può dimenticarsi di quanto fosse facile installare ed usare un certo prodotto, ma non dimenticherà mai se un pacchetto aveva una configurazione ed un processo d'installazione particolarmente ostici. Una migrazione o una nuova installazione saranno allora un incubo, perciò l'utente li eviterà di sicuro, per il futuro.

Scritto da Hugo, il 13-12-2010
LinkConsiglia

Ultimate Edition, singolare distribuzione basata totalmente su Ubuntu per chi ama giocare, rilascia la nuova versione 2.8

ultimate-jvbxckujv.png Nuova versione per Ultimate Edition, singolare distribuzione basata totalmente su Ubuntu. La peculiarità del progetto sta nell’offrire agli utilizzatori un sistema ancor più user-friendly e di conseguenza arricchito con software di tutto rispetto. Il complesso è destinato a chi si avvicina per la prima volta al mondo Linux e vuole limitare al massimo l’uso della console. Programmi come Ubuntu Tweak, Wine-Doors ed EnvyNG rendono molto più semplice la personalizzazione del sistema e l’installazione di software/driver. Ovviamente anche l’occhio vuole la sua parte e la distribuzione si presenta con un aspetto grafico di prim’ordine basato su tonalità scure, accompagnato degnamente da Compiz-Fusion (disponibile anche l’effetto “Cilindro”) ed Emerald, GNU/Linux ormai da tempo non è più solo sinonimo di programmazione. Gli ottimi passi in avanti nel settore desktop compiuti dalle principali distribuzioni hanno fatto sì che il pinguino diventasse un sistema operativo sempre più completo sotto ogni punto di vista. L’unico settore in cui GNU/Linux ancora stenta a dire la sua è sicuramente quello legato al mondo dei giochi. Ma per fortuna esistono distribuzioni come Ultimate Edition che tentano sopperire a questa mancanza.

Il progetto ReFUN si occupa del recupero funzionale di vecchi calcolatori ripristinando l'hardware e installando software libero

pluto.png Il progetto ReFUN si occupa del recupero funzionale di vecchi calcolatori ripristinando l'hardware e installando software libero. Dividiamo i computer da recuperare in due categorie distinte: 1. macchine di qualità o di un qualche interesse per la storia dell'informatica come workstation o server Digital, Sun, HP Apollo, solitamente molto robuste ed affidabili. Possono essere impiegate come server di fascia bassa o come componenti di cluster. 2. vecchi computer di classe "PC" (286, 386, 486, ...) che possono ancora essere utilizzati per attività non di punta (composizione testi, lettura email, apparati di rete), con sistemi operativi liberi 'alleggeriti'. Oltre che re-cupero fun-zionale ReFUN si puo' leggere anche così: Re sta per "di nuovo" e anche per "retrocomputing", e FUN sta per divertimento, indicando che quest'attività di retrocomputing serve a far vivere di nuovo i vecchi computer e viene svolta per divertimento.

Rilasciata VineLinux 5.2 distro giapponese con ambiente integrato per pc e laptop.

vinelinux_gnome.jpg Vine Linux è una Distribuzione Linux con ambiente in lingua giapponese integrato per pc e laptop. Il progetto Vine Linux fu fondato da 6 membri del Project Japanese Extension (JPE) nel 1998 ed hanno progettato Vine Linux con l'aiuto di moltissimi volontari. Vine Seed, la versione di sviluppo di Vine Linux, è un repository pubblico di software in cui ogni sviluppatore è il benvenuto per contribuire al progetto. Ecco le novità della nuova versione 5.2 tratte dal sito del produttore: miscellaneous package version updates (Firefox 3.5.15, Pidgin 2.7.5, Sylpheed 3.0.2, Thunderbird 3.1.6); improved video card support for various Intel, NVIDIA and ATI cards; system installer fixes, including improved detection of FAT file systems, support for SD cards and Firewire controllers, and better detection of wireless network cards; updated list of APT mirrors; the DVD edition now includes the Vine Linux manual

La Regione Puglia attui politiche per il Software Libero

logo-assoli.png Apprendiamo che il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, è in procinto di siglare questo pomeriggio a Roma un Protocollo d'Intesa con l’amministratore delegato di Microsoft Italia, Pietro Scott Jovane. Obiettivo dichiarato dell'accordo, quello di «promuovere l’innovazione e l’eccellenza nell’ideazione, sviluppo e utilizzo delle tecnologie e delle soluzioni informatiche». (il comunicato stampa continua sul sito dell'Associazione per il Software Libero)

Lettera aperta a Fabio Fazio

AUM.freack.jpg Gentile signor Fazio la vedo riempirsi la bocca di belle parole il lunedì sera, ma vorrei farle un’appunto. Il 20 novembre 2004 nella trasmissione Rai “Che tempo che fa”, ha invitato e intervistato Bill Gates, il rappresentante della Microsoft. Nel caso non le fosse pervenuta lascio il link. LINK : ... Ebben da quel giorno ancora aspetto, e per questo voglio ricordarle : Io resto perché aspetto ancora un contraddittorio con il Software Libero. Vado via perchè mi sono scassatto e’pall di zerbini,sciendiletto e quaraquaqua. Peccato non si riesca a trovare un video in rete di quella memorabile televendità assisitita.







Collabora

ZioBudda.net sta crescendo sempre di più, ma mi serve una mano per portare avanti i progetti e per rendere il sito sempre più bello e pieno di informazioni.






Si ringrazia:

Unbit.it Cybernetic.it website counter